Ciao sono Federica!

      Sono nata a Napoli nel 1987.

      Ho il caffè che scorre nelle vene e un forte animo partenopeo.

      Sono fortemente legata alla mia terra e alle mie origini, anche se sento di appartenere a tutto il mondo.

      Amo l’Asia, i popoli asiatici e il buddismo. Adoro viaggiare, appena posso preparo lo zaino e vado via.

      Sono una golosa perennemente a dieta, amo il cioccolato bianco e la pizza, rigorosamente napoletana.

      Adoro le cose semplici, mi piacciono le abitudini e la routine, ma sono una dai colpi di testa.

      Il mio motto è “let you go”.

      Sono precisa, determinata e solare. Sembro dura, in realtà sono molto sensibile.

      I miei colleghi mi hanno soprannominata “il sergente” perchè quando lavoro sono seria e molto rigida.  Non ne lascio passare una.

      Nonostante ciò ad ogni matrimonio mi commuovo.

      Nascondo le lacrime dietro la macchina fotografica, l’unico posto in cui mi sento al sicuro.

      Ho appeso al chiodo un percorso di 9 anni di studi e una specializzazione in Scienza dell’alimentazione per vivere di fotografia.

      Adoro i matrimoni.

      Adoro le emozioni degli sposi, l’imprevedibilità delle persone, adoro le lacrime, gli sguardi profondi, le mani che s’intrecciano, il calore delle famiglie, i forti abbracci, i bambini che corrono e si sporcano, i nonni che si addormentano.

      Cerco di raccontare ogni storia in modo semplice, naturale ed elegante, per come la percepisco e vivo.

      Mi lascio semplicemente trasportare dalle emozioni e dalla giornata, senza dirigerla nè modificando il naturale corso degli eventi.

       

      I was born in Naples in 1987.

      I have coffee flowing in my veins and a strong Neapolitan soul.

      I am strongly linked to my land and to my origins, even though I feel I belong to the whole world.

      I love Asia, Asian peoples and Buddhism. I love traveling, as soon as I can I prepare my backpack and leave.

      I am a greedy perennially on a diet, I love white chocolate and pizza, strictly Neapolitan.

      I love simple things, I like habits and routine, but I am one with head shots.

      My motto is “let you go“.

      I am precise, determined and solar.

      I look tough, actually I’m very sensitive. My colleagues nicknamed me “the sergeant” because when I work I am serious and very strict. I don’t let one pass.

      Despite this, at every wedding I am moved.

      I hide the tears behind the camera, the only place where I feel safe.

      I abandoned after 9-year course of study and a specialization in Food Science to live of photography.

      I love weddings.

      I love the emotions of the spouses, the unpredictability of people, I love tears, deep looks, intertwined hands, the warmth of families, strong hugs, children who run and get dirty, grandparents who fall asleep.

      I try to tell every story in a simple, natural and elegant way, as I perceive it and live it.

      I simply let myself be carried away by emotions and by the day, without directing it or modifying the natural course of events.

       

      Amo pensare che il mio racconto sarà un ricordo per sempre nella vita di qualcuno.

      Amo questo lavoro perchè, in realtà, per me non è un lavoro e, come dice qualcuno: “ama il tuo lavoro e non lavorerai mai un giorno della tua vita”.

       

      I like to think that my story will be a memory forever in someone’s life.

      I love this job because, in reality, for me it’s not a job and, as someone says: “love your job and you’ll never work a day of your life”.