Sposarsi in un museo, tra vecchi vagoni del treno, ti porta indietro nel tempo.

      Cammini tra poltrone in velluto verde e senti ancora l’odore di legno invecchiato. D’oro allestito per l’occasione il Museo nazionale di Pietrarsa diventa il perfetto palcoscenico per il matrimonio di Ugo e Roberta.

      E’ un viaggio nella storia che gli sposi hanno voluto intraprendere insieme ai loro amici e parenti, ma che per me è iniziato ancor prima, già a casa della sposa.

      Nel cuore di Napoli, con un salone da fare invidia ad un museo. Affrescato a perdita d’occhio, circondato da diverse stanze, anch’esse ricoperte di dipinti. Una famiglia composta da quattro donne, unite da un profondo affetto e un papà emozionato sin dal primo istante. Ricordo di una mattinata in cui la confusione regnava sovrana, si percepiva tanta ansia ed emozione; le sorelle della sposa andavano avanti e indietro, la mamma preparava il caffè e ci offriva dolci, il papà era chiuso in camera sua a rilassarsi nella tranquillità.

      Ma una volta in chiesa l’agitazione si è trasformata in lacrime di gioia e felicità.

      Ugo e Roberta finalmente, dopo più di 10 anni di fidanzamento coronano il loro sogno di diventare marito e moglie.

       

      Team:

      Location: Museo Nazionale di Pietrarsa

      Wedding Planner: Blin Eventi

      Catering: Festeggiando catering

      Vestito della sposa: Maison Magic